Convenzioni


La ditta FURINO ECOLOGIA Srl di Napoli, iscritta all'Albo Gestori Ambientali della Campania, applicherà uno sconto del 5% sull'importo, calcolato previo sopralluogo, per le operazioni di bonifica di materiali contenenti amianto in matrice compatta e/o friabile. Per ottenere l'agevolazione occorre inoltrare la richiesta esclusivamente tramite il Comitato ONA Neapolis Uniti contro l'amianto, inviando un messaggio agli indirizzi:

onaneapolis@gmail.com

e

giacomobuonpane@gmail.com.



Download
Convenzione_Cariparma.pdf
Documento Adobe Acrobat 135.9 KB

L'istituto di credito Cariparma ci onora di una collaborazione, riservando agli iscritti e simpatizzanti, particolari e favorevoli condizioni, come da convenzione che è qui acclusa.

Tutti coloro che ne avranno necessità, potranno contattare il Dott. Marco Minniti, Direttore della Filiale di Latina, fermo restando che si potranno rivolgere alle filiali in loco.

Se necessario, esibiranno l'attestato di iscrizione, che potranno rilasciare i singoli coordinatori territoriali, e se necessario la segreteria nazionale.

Per particolari esigenze, ogni singolo iscritto si potrà rivolgere al Dott. Marco Minniti, con e-mail: MarcoMinniti@cariparma.it e al n. 0773-473734.




Download
ACCORDO_ONA_UGL_19112013.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB

L’UGL - Unione Generale del Lavoro - e l'Osservatorio Nazionale sull'Amianto - ONA Onlus hanno stipulato un protocollo di intesa per la reciproca collaborazione, che si prefigge di promuovere l’informazione e la formazione, assistere lavoratori e cittadini esposti e vittime dell’amianto e perseguire fini di prevenzione primaria e secondaria e per la tutela di tutti i diritti dei lavoratori e cittadini esposti e vittime dell'amianto e di tutti i loro familiari.

Per raggiungere questi obiettivi sono necessari un programma di ammodernamento del sistema produttivo e anche l’utilizzo di fondi strutturali dell’Unione Europea. Inteso che prevenzione primaria vuol dire decontaminare siti lavorativi e luoghi di vita dalla presenza di amianto per evitare ogni forma di esposizione e l’insorgenza di patologie asbesto correlate. Non esiste una soglia sotto alla quale non c’è rischio e ogni esposizione è dannosa perché si somma a quelle precedenti, abbrevia i tempi di latenza e rende più aggressiva la patologia. Prevenzione secondaria, invece, vuol dire sorveglianza sanitaria e diagnosi precoce di eventuali patologie asbesto correlate, che permetta il tempestivo intervento dei sanitari e, quindi, maggiore probabilità di efficacia delle terapie mediche.

Per sconfiggere definitivamente il mesotelioma, il tumore polmonare e le altre patologie asbesto correlate, è necessario, quindi, sostenere la ricerca scientifica, oltre alla tutela previdenziale e risarcitoria di lavoratori e cittadini esposti e vittime dell’amianto e di altri cancerogeni e loro familiari.

“Si tratta di un passo significativo, di un vero salto di qualità, la vicinanza e il sostegno e la condivisione dell’UGL dei valori e dell’azione dell’ONA - dichiara l’Avv. Ezio Bonanni, presidente dell’ONA - a tutto vantaggio per la salute pubblica e

dell’ambiente”.

Per il vice segretario generale dell’UGL Paolo Varesi, “questo accordo ci consentirà di mettere a fattor comune le nostre risorse su un tema delicato e al tempo stesso tanto doloroso, i cui aspetti drammatici a danno di lavoratori e famiglie riempiono quotidianamente le cronache giudiziarie. La nostra Confederazione già a novembre 2012, intervenendo alla II Conferenza Governativa sull’Amianto, ha espresso le proprie preoccupazioni su una materia enormemente sottovalutata, soprattutto dalla politica. Con l’accordo di oggi - conclude Varesi - aggiungiamo un tassello importante alla definizione di uno strumento di informazione e tutela dei lavoratori, anche sotto il profilo legale e risarcitorio”.