Dipartimento Assistenza Legale

Conosci i tuoi diritti!

L'Avv. Ezio Bonanni al fianco delle vittime dell'amianto


 

L’Osservatorio Nazionale sull'Amianto - ONA Onlus assiste, rappresenta e tutela lavoratori e cittadini esposti e vittime dell’amianto e di altri cancerogeni e i loro familiari, fornendo loro assistenza legale gratuita, con il Dipartimento di Assistenza Legale, che è coordinato dall’Avv. Ezio Bonanni.

I lavoratori esposti ad amianto e le vittime dell’amianto e di altri cancerogeni, hanno diritto al prepensionamento, all’accredito delle prestazioni/rendite INAIL e, per i dipendenti pubblici, al riconoscimento di vittima del dovere, e al risarcimento dei danni.

Per chiedere chiarimenti ed un parere legale gratuito, è sufficiente farne richiesta all’associazione, con l’invio di una email all’indirizzo:

osservatorioamianto@gmail.com

oppure telefonando al numero:

0773/663593.

 

L’Avv. Ezio Bonanni e il Dipartimento di Assistenza Legale forniranno tempestivamente il parere legale e faranno quanto è nella loro possibilità per rappresentare e difendere le istanze e le richieste di giustizia e  tutela dei diritti delle vittime dell’amianto e dei loro familiari.

L’esposizione a cancerogeni è di per sé un danno è dà diritto alla sorveglianza sanitaria e al risarcimento. Il 95% delle neoplasie è provocato dalle esposizioni ambientali e lavorative ad agenti tossico-nocivi e cancerogeni.

Per questi motivi, soltanto la prevenzione primaria è lo strumento veramente efficace per prevenire l’insorgenza delle patologie asbesto-correlate e neoplastiche e tutelare così la salute dell’individuo e della collettività e riaffermare il principio della sacralità della vita umana.

Il c.d. rischio zero si esprime con l’equazione ambiente pulito : salute = ambiente contaminato : malattia.

Secondo l’insegnamento del Prof. Giancarlo Ugazio.

E’ fondamentale evitare tutte le esposizioni ad amianto e ad altri cancerogeni, anche per coloro che vi sono stati già esposti, oltre alla sorveglianza sanitaria e alle più efficaci terapie e cure (prevenzione secondaria) e la tutela legale, con il prepensionamento e il risarcimento dei danni.

I lavoratori esposti a polveri e fibre di amianto per più di 10 anni hanno diritto al prepensionamento e alla rivalutazione dei ratei pensionistici, con il coefficiente 1,5, ex art. 13, comma 8, della Legge 257/92. Per saperne di più e per accedere al prepensionamento, consulta la voce “Tutela per benefici contributivi per esposizione ad amianto” su questo sito; per l'immediato pensionamento, in favore dei lavoratori malati di asbestosi, mesotelioma e tumore polmonare riconosciuti, è sufficiente fare domanda i base all'art. 1 co. 250 della L. 232/2016, con il percorso  specificato nella sezione Pensione immediata per i lavoratori  malati di amianto.

I lavoratori malati hanno diritto alla costituzione della rendita INAIL, reversibile alle vedove e ai figli minori, con l’accredito delle prestazioni aggiuntive del Fondo Vittime Amianto, e al risarcimento di tutti i danni.

Per questi motivi è stato costituito il Dipartimento di Assistenza Legale, di cui è coordinatore l’Avv. Ezio Bonanni.

Per eventuali approfondimenti, può essere consultata la voce “danni da amianto: risarcimenti, rendite e benefici contributivi”, e alla voce “tutela vittime del dovere per patologie asbesto-correlate e riconoscimento delle relative prestazioni previdenziali e indennitario-risarcitorie”.

Per ottenere una consulenza legale gratuita, è sufficiente farne richiesta, semplicemente inoltrando una all’indirizzo

osservatorioamianto@gmail.com

oppure telefonando al numero:

0773/663593.

 

L’Avv. Ezio Bonanni vi risponderà fornendo tutte le informazioni richieste per poter così accedere alla tutela dei tuoi diritti!